Via del Corso 18
(Piazza del Popolo)
00186 Rome / Italy

Tel. 0039 06 32 650 412
Fax 0039 06 32 650 449

E-mail:

First Name:

Last Name:



Leggi le recensioni su
Casa di Goethe
su TripAdvisor.


 

Programme
Januar-April 2017

 
There are no translations available.

Giovedì 11 maggio 2017
ore 19.00

In lingua italiana

Conferenza
ANNA ZINELLI
Villa Massimo 1928-1965: gli artisti tedeschi a Roma"

La conferenza intende illustrare una ricerca, ancora in fieri, svolta grazie alla Borsa di Studio Casa di Goethe della Fondazione Karin und Uwe Hollweg (Brema) e dedicata agli artisti tedeschi che hanno soggiornato a Roma in residenza a Villa Massimo nel periodo immediatamente precedente all’avvento della dittatura e nel dopoguerra. Considerare la produzione degli artisti tedeschi a Roma in questi anni (tra cui Schmidt-Rottluff, Blumenthal, Nay) permette di ricostruire un sistema di scambi di particolare interesse che viene ad inserirsi in una fase in cui il classico “viaggio in Italia” non corrispondeva più ad una meta obbligata nella formazione di un artista. Questi soggiorni rappresentarono inoltre una delle ultime occasioni di scambio e confronto con un modernismo che di lì a poco sarà oggetto di censura e persecuzioni. La stagione successiva al ritorno degli artisti tedeschi nel 1957 permette invece di soffermarsi sul dialogo con le poetiche dell’informale ma anche sul recupero di figure che erano state forzatamente estromesse dalla circolazione internazionale, presenti alla Villa come ospiti, come ad esempio Hannah Höch e Otto Dix.

Anna Zinelli ha conseguito nel 2015 il dottorato di ricerca presso l’Università degli Studi di Parma con una tesi sulle partecipazioni italiane alle prime edizioni di documenta a Kassel. Ha pubblicato su diverse riviste scientifiche, svolto attività archivistica, redazionale e curatoriale. Ha inoltre co-curato il volume Socin e Carmassi. Opere della Fondazione Socin (Zinelli & Tamassia, Skira 2016). I suoi studi vertono sulla storia della critica d’arte e la storia delle esposizioni, con particolare attenzione per gli scambi tra Italia e Germania.

 
There are no translations available.

Giovedì 25 maggio 2017 ore 20.00
In lingua italiana
Pièce teatrale con musica


Amore e morte al Corso

Testo di Valerio Vicari, ispirato ad una storia vera tratta da Via del Corso 18. Storia di un indirizzo di Dorothee Hock
Una produzione di Roma Tre Orchestra in collaborazione con la Casa di Goethe
Con RICCARDO BOCCI e ALESSIA RABACCHI
Labor Limae ANDREA FEROCI e FRANCESCO MICOZZI, pianoforte
Musiche tratte dall'opera Werther di Jules Massenet

Un progetto a cura di Giorgia Aloisio e Dorothee Hock
Unica replica. Su prevendita online: www.r3o.org | sezione "biglietti spettacoli"

Il palazzo in Via del Corso 18 è noto per aver ospitato Johann Wolfgang Goethe durante il suo soggiorno romano. Ma è stato anche testimone di altre vicende umane vissute dai proprietari e affittuari – tra cui due amanti segreti fuggiti nel 1875 dalla lontana Alsazia. Due mesi dopo il loro arrivo lo stabile in Via del Corso compare nei titoli dei più importanti giornali italiani. Ma l’incredibile vicenda di Maximilian e Luise trova eco anche nella stampa tedesca. La pièce dedicata alla loro storia ricostruisce un percorso e cerca una possibile verità.