Dauerausstellung

Goethe in Italia

Vita, viaggi, scoperte

Prendetevi un po’ di tempo da trascorrere in compagnia del più celebre poeta e intellettuale di lingua tedesca.

Accompagnate Goethe nel suo viaggio in Italia e scoprite qual era la sua vita quotidiana nell’appartamento di artisti in Via del Corso. Grazie a documenti e lettere dell’epoca, nonché ai disegni e agli schizzi del suo amico pittore Tischbein, in cui Goethe appare rilassato e felice, la Casa di Goethe intende restituire un’immagine vivida della vita romana del poeta.

“La meta del mio desiderio più profondo, che empiva di tormento tutto il mio animo, era l’Italia, le cui immagini e simboli ho sempre sognato invano, finché finalmente presi l’audace decisione di andarne a conoscere la concreta realtà.”

In Italia Goethe si lasciò guidare dai suoi molteplici interessi, che sono illustrati dalla collezione permanente del museo: qui potrete osservare i suoi lavori sulla teoria dei colori, ispirati dalla luce romana, scoprire le ricerche che il poeta effettuò in Sicilia sul mondo delle piante e ammirare le opere degli artisti con cui Goethe era in contatto giornaliero, e che lo spinsero a cimentarsi di persona nel disegno.

Un’attrazione molto particolare dell’esposizione è rappresentata dal ritratto di Goethe realizzato da Andy Warhol nel 1982 e ispirato al famoso dipinto Goethe nella campagna romana di Tischbein. La copia di Georgi Takev di questa famosa raffigurazione del poeta è esposta nella sala in cui l’originale fu iniziato oltre 200 anni fa, nell’atelier di Tischbein. Fermatevi qui un momento e lasciatevi catturare dalla presenza quasi fisica del poeta.

Infine, in una esposizione dedicata a Roma non può mancare anche l’aspetto letterario. Nell’ultima stanza potete osservare, accanto al ritratto di Goethe eseguito da Warhol, le opere su cui il poeta lavorò a Roma o che portò a termine nella Città eterna, tra cui l’Ifigenia in Tauride e il Torquato Tasso. Le Elegie romane furono ispirate da una ignota ragazza romana che faceva visita al poeta di notte, nella sua stanza qui in Via del Corso. E forse è lei l’autrice della breve missiva in cui assicura il poeta del proprio amore.

Sia la mostra permanente che le mostre temporanee sono organizzate, accompagnate e curate con passione e competenza storico-scientifica da un team di esperte ed esperti del poeta.

Galleria

Mostra permanente